fbpx

Settembre 23

10 casi in cui ha senso noleggiare l'attrezzatura per la tua officina

ABAC

0  comments

Gruppo pompante per compressore: le proprietà da conoscere per acquistarne uno duraturo.

Un compressore è un apparecchio che non può assolutamente mancare in un'officina. Si tratta di uno strumento estremamente flessibile, che si presta ad una miriade di diversi utilizzi.

Se hai a disposizione un garage, avere un compressore non è mai una cattiva idea, ma se hai un'officina è un must assoluto. In questo approfondimento noi di CoArSa andremo ad occuparci di un componente particolare dei compressori: il gruppo pompante.

In base alla nostra lunghissima esperienza nel settore e ai numerosi feedback ricevuto dai nostri clienti (vai sulle pagine del nostro sito per sapere di più sulla nostra rete di distribuzione), infatti, ti possiamo garantire che si tratta di una delle parti più delicate del compressore.

In questo articolo andremo a vedere, in particolar modo, come scegliere un gruppo pompante duraturo e le accortezze per evitare guasti e malfunzionamenti precoci.

Gruppo pompante per compressore: cos’è?

Come si può intuire dal nome stesso, il gruppo pompante è quel componente di un compressore che si occupa della gestione dei flussi di gas in entrata e in uscita.

Il gruppo pompante, inoltre, è anche il componente del compressore che si occupa della messa in pressione dell’aria. In base al funzionamento, si distinguono le varie tipologie di compressore (a pistoni, a vite, etc.).

Ne deriva che allo stesso tempo il gruppo pompante è il cuore pulsante di ogni compressore e l’apparecchio che, nella dinamica lavorativa del dispositivo, soffre maggiormente di affaticamento.

Per questo motivo diventa cruciale non solo scegliere un gruppo pompante che si confà ai propri bisogni ma che sia anche realizzato con una certa maestria e con materiali altamente resistenti.

Gruppo pompante duraturo: le cose da sapere

Le cose da sapere per scegliere un gruppo pompante duraturo sono numerose. Abbiamo deciso di fornirti tre criteri di valutazione che ti possano aiutare nella scelta:

1 - La potenza del compressore

Una delle cose più importanti da fare quando si sta riflettendo su un potenziale acquisto di compressore è quella di valutare effettivamente la potenza di cui si necessità.

Se, infatti, il compressore andrà ad esserti utile per occupazioni sporadiche e poco impegnative, dal semplice mettere a pressione le gomme dell’auto fino a lavoretti domestici o anche eventuali hobbies, non ha senso munirsi di una macchina altamente performante.

Allo stesso modo, se possiedi un’officina, munirsi di un compressore economico non è affatto la scelta giusta. Eccessivo stress e continua messa in funzione possono danneggiare anche gravemente il gruppo pompante, aumentando l’attrito tra i suoi componenti e causando una prematura “morte” del motore.

In generale, per le occupazioni domestiche e saltuarie è sufficiente un compressore con una potenza inferiore ai 3 Hp.

Un uso frequente che richiede alte performance , invece, è impossibile se non si dispone di un compressore con potenza superiore ai 3 Hp.

2 - I materiali del gruppo pompante

Un gruppo pompante di buona qualità, capace di garantire anni e anni di servizio senza andare incontro a guasti o necessità di sostituirne delle parti, presenta una gamma di materiali impiegati nella costruzione delle sue parti estremamente variegata.

Si tratta sempre di metalli, ma ciascuno è impiegato per diverse parti in base alle proprietà chimico-fisiche.

Un buon gruppo pompante, infatti, presenta:

  • Alberi e cilindri in ghisa , per una maggiore durata nel tempo;
  • Valvole lamellari in acciaio inox , ad elevata resistenza;
  • Teste in alluminio , in particolar modo alluminio pressofuso, che garantisce una eccellente dissipazione del calore;

Questo tris di metalli permette un equilibrio che porta a maggiore resistenza agli agenti esterni, dissipazione del calore e robustezza, tutto ciò permette ad un buon gruppo pompante di durare molti anni senza guastarsi.

3 - La manutenzione del gruppo pompante

Trattandosi della parte più importante di un compressore e di quella che è maggiormente sottoposta a sforzi, un gruppo pompante necessita di una buona manutenzione per essere mantenuto in uno stato operativo ideale.

La manutenzione viene consigliata nel manuale stesso della ditta costruttrice che viene fornito con l’acquisto del compressore.

La manutenzione comprende:

  1. 1
    Nel caso di un compressore lubrificato, vi è da eseguire un ricambio costante dell’olio e del filtro dell’olio;
  2. 2
    Ricambio del filtro dell’aria ;
  3. 3
    Costante valutazione delle condizioni del giunto di trasmissione;
  4. 4
    Revisione costante della vite nel caso si tratti di un compressore a vite. La revisione della vite è importante a prevenire guasti dell’intero apparecchio;
  5. 5
    Revisione della valvola di aspirazione ;
  6. 6
    Revisione dello scarico condensa ;

Eseguendo tutte queste operazioni, il tuo compressore potrà tranquillamente superare le 100.000 ore di lavoro e mantenere comunque una performance di alti livelli.

Gruppo di compressione duraturo: la selezione di CoArSa

Noi di CoArSa, in particolar modo, teniamo conto di tutti questi fattori quando valutiamo le nostre forniture. Sul nostro sito, nella sezione “ partners ”, puoi trovare a quali marchi abbiamo deciso di affidarci.

La nostra selezione comprende marchi che producono compressori di varia potenza, ampiamente testati prima di essere messi in commercio, in modo da evitare ogni sorta di inconveniente.

I feedback ricevuti finora dai nostri clienti hanno dato ragione alla scelta. 

Se vuoi conoscere al meglio e con maggiore dettaglio tutti i migliori gruppi pompanti per i compressori della tua officina, contattaci oggi stesso per richiederci maggiori informazioni.
Rispondere alle tue domande è il nostro lavoro!

CONTATTACI SUBITO!


{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}