fbpx

Settembre 9

Ponte sollevatore auto portatile: ecco come sceglierne uno durevole

OMCN

0  comments

In officina un sollevatore auto portatile fa la differenza, presentiamo tipologie e vantaggi

Non vi è officina che non l’abbia e, soprattutto, non vi è intervento su un veicolo che non parta dal presupposto che questo strumento sia presente. Sai di cosa stiamo parlando? Del ponte sollevatore auto, il cuore pulsante di ogni officina che operi su veicoli a più ruote.

Sicuramente più comodi di quelli fissi, i ponti sollevatori per auto portatili hanno iniziato a spopolare tantissimo sul mercato al dettaglio. Ciò è accaduto soprattutto da quando ne sono stati messi in commercio dei modelli durevoli, affidabili ed estremamente sicuri.

Noi di CoArSa, attivi da anni nel settore dei rifornimenti di strumentazione e apparecchi per le officine, ci siamo resi conto di questo grandissimo cambio di prospettive. Di conseguenza, con il presenti approfondimento, vogliamo proporre i criteri sulla base dei quali poter valutare il migliore ponte sollevatore portatile da acquistare.

In particolar modo, abbiamo deciso di dare priorità ai criteri che permettono di individuare un modello durevole, che possa funzionare per molti anni senza dare problemi né richiedere una manutenzione particolarmente aggressiva.

Tenendo conto che si tratta di un apparecchio indispensabile, ma allo stesso tempo flessibile e adattabile a varie situazione, la longevità di un ponte sollevatore è sicuramente una delle caratteristiche più importanti da valutare.

Ponte sollevatore per auto portatile: le tipologie

Esistono in commercio tre principali tipologie di ponti sollevatori per auto portatili. Ognuna presenta al suo interno diversi modelli, classificati in base alla fascia di prezzo e al tipo di operazione che si vuole svolgere.

Ponte sollevatore per auto portatile a colonna

Il ponte sollevatore per auto portatile a colonna si affida, per l’appunto, a colonne per sopraelevare il veicolo. Maggiore è il numero di colonne maggiore è il peso che può sostenere e, di conseguenza, maggiore è anche il prezzo.

Per questo motivo in fase di acquisto è indispensabile avere le idee chiare su quale attività si intende svolgere. Il numero di colonne, infatti, può variare da un minimo di una a un massimo di quattro, e il sollevamento viene reso possibile da un parallelo numero di bracci sollevatori, anch’essi variano da un minimo di due a un massimo di quattro.

Ponte sollevatore per auto portatile a pantografo

Questa tipologia viene definita a pantografo per via del meccanismo idraulico che permette il sollevamento. Si costituisce di due guide per le ruote del veicolo che lo aiutano a mettersi in posizione utile per poi sollevarlo.

Il sistema di sollevamento idraulico permette di sollevare vetture dal peso anche molto elevato, ma, ovviamente, i costi aumentano significativamente e non risultano essere sostenibili nel caso in cui si tratti di una soluzione puramente amatoriale.

Ponte sollevatore per auto portatile a “crick”

Viene definito così proprio in quanto presenta un sistema di funzionamento molto simile a quello del crick, per il cambio delle ruote.

Sotto il veicolo, infatti, viene posizionato il ponte sollevatore. Questo viene spiegato in modo da aderire perfettamente alla forma dell’auto e prevede delle guide in corrispondenza delle ruote per tenerla salda.

Anche in questo caso esistono vari modelli e vari prezzi.

Ponte sollevatore per auto: i materiali e l’uso

In base al tipo di lavoro che intendi realizzare, esiste il modello di ponte sollevatore portatile per auto che meglio gli si addice.

Il nostro consiglio è quello di non lesinare mai sui materiali, in quanto è la loro qualità che permette al ponte sollevatore di durare per diversi anni.

La longevità, oltre che sui materiali, si basa anche sul modello prescelto e sul lavoro che intendi svolgere. 

Ciò che ti resta da fare, dunque, è selezionare il modello più indicato: il sovraffaticamento del ponte sollevatore e la conseguente usura prematura delle sue parti sensibili, infatti, sono più spesso da ricondurre ad un utilizzo non corrispondente alla tipologia scelta piuttosto che ad altre cause.

Se, ad esempio, intendi aprire un’officina non provare nemmeno a prendere un ponte sollevatore per auto portatile ad una sola colonna: si tratta di una scelta del tutto errata ed è un rischio anche per la tua incolumità.

Un ponte a una sola colonna, infatti, non è indicato a sottostare a ritmi lavorativi da officina professionale ed è più che altro indicato per coloro che intendono portare avanti un hobby o una passione.

Ponte sollevatore per auto: la manutenzione

Ultimo aspetto fondamentale per salvaguardare la salute del proprio ponte sollevatore per auto portatile è quello della manutenzione.

Un simile apparecchio necessita di costante manutenzione per quella che è la sua componente più delicata: i bracci di sollevamento.

Ovviamente anche qui gli interventi necessari variano in base al modello, ed è per questo che i marchi di cui ci occupiamo allegano sempre e comunque un utile manuale che ti guiderà passo passo nella manutenzione del tuo ponte sollevatore per auto portatile.

Se vuoi conoscere al meglio e con maggiore dettaglio tutti i migliori ponti sollevatori per auto portatili per la tua officina, visita ora il catalogo OMCN o contattaci oggi stesso per richiederci maggiori informazioni. Rispondere alle tue domande è il nostro lavoro!

VUOI SAPERNE DI PIù SUI NOSTRI PRODOTTI E SERVIZI?

CONTATTACI SUBITO!

Inviandoci un messaggio o effettuando una telefonata dai l'esplicito consenso ad essere ricontattato/a. I tuoi dati verranno utilizzati solo ed esclusivamente per portare a termine la tua richiesta e non verranno mai ceduti a terzi.


{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}